Vanvitelli ed il porto, un libro di Loreto Giovannone

All'architetto Loreto Giovannone che lavora in Firenze, abbiamo posto tre domande sul suo lavoro dedicato a Vanvitelli (nell'ovale) ed il porto di Rimini.

Come nasce questo libro?
Nasce nel 1995 circa, per l'incontro casuale di tre cose: lo studio storico sul porto di Rimini, la lettura di due articoli pubblicati dal settimanale riminese “il Ponte” a firma di Guido Simonetti, e non ultima la passione.
Nel secondo articolo di Simonetti (del 1993) si argomentava dell'attribuzione all'architetto Luigi Vanvitelli dell'origine del faro o «Fortino» del porto di Rimini. Non male come ipotesi, ma mancavano le prove, i documenti.
Intrigato iniziai a cercare. Cosa e dove, nei documenti si evidenziava una grande quantità di problemi al porto fluviale, quale organo amministrativo della Municipalità se ne era occupato? La «Congregazione del porto». Iniziai a cercare negli «Atti della Congregazione del Porto» all’Archivio di Stato di Rimini. La data 1733 riportata dal Simonetti era plausibile, Luigi Vanvitelli lavorava ad Ancona, la storiografia ufficiale lo riportava. I manoscritti erano in condizioni illegibili, le pagine scritte su entrambi i lati, l'inchiostro dilagava nei fogli di carta. Un giorno in un foglio pieno di macchie, quasi illeggibile intravedo la scritta Vanvitelli, avevo trovato l'ago nel pagliaio. In quel momento nasce questo libro. 

Quali sono gli aspetti fondamentali del libro?
Sono molti, anzi molteplici. Il più importante riguarda la direzione dei lavori al porto riminese nella primavera del 1735 ad opera di Luigi Vanvitelli. Negli «Atti della Congregazione del Porto» ci sono le prove.
Mandato da Roma a Rimini per l'erezione del «Fortino», diresse un intervento più ampio con l'allargamento dei moli e il loro prolungamento in mare, la costruzione del «Fortino» e la «scudiera» di levante a protezione del molo destro dalle correnti di «greco-levante».
La perizia (elenco dei materiali) del capomastro di fiducia Giovanni Battista Banderati descriveva i lavori da eseguire e ne elencava i materiali necessari.
La lettera del Cardinal Legato Alberoni autorizzò alla vendita del capanno servito da deposito dei materiali per la costruzione del «Fortino». Negli allegati del libro c’è la testimonianza dei documenti manoscritti.
Un secondo aspetto, ma non di secondaria importanza, è la vicenda detta impropriamente «disputa» di matematici, idrostatici, scienziati, ingegneri della seconda metà del secolo XVIII. Nei pareri degli eminenti la città di Rimini visse in piccolo il dibattito emergente del pensiero illuminista con la sua contraddizione del “passo indietro” di Giovanni Bianchi e il ritorno, sia pur breve, all'empirismo.
Un terzo aspetto del libro è che vi sono le vicende del Settecento ed anche l’inquadramento storico complessivo delle vicende del porto nell'arco di sei secoli. Essenziale il contributo finale di Antonio Montanari sulla «Congregazione del Porto» con la profondità delle vicende storiche che gli compete.

Perché questo interesse al porto di Rimini?
Diciamo per formazione culturale e deformazione professionale. Appena dopo la laurea in Architettura all’Università di Firenze, mi si presentò l’occasione di una ricerca storica sul porto di Rimini, in questo libro metto a frutto la mia formazione culturale e di metodo appresa negli insegnamenti dell’Università.
Nella vita mi occupo di problemi tecnici dell’edilizia e del costruire, la mia attività di architetto mi mette a contatto con il progettare la soluzione per gli edifici, gli impianti tecnologici, opere di bioingegneria naturale, ecc… allora vidi il porto di Rimini come un problema tecnico che nei documenti era durato seicento anni, interessante indagarne il pensiero tecnico dei secoli precedenti.
La scoperta dei lavori del  Vanvitelli fu interessantissima anche se in passato la pubblicazione non ha trovato in alcuni il favorevole accoglimento, ora mi auguro che le diffidenze siano messe da parte e di poterne condividere il piacere con la comunità riminese e l’ambiente culturale.

Créer un site gratuit avec e-monsite - Signaler un contenu illicite sur ce site

×